DUE SETTIMANE IN BUS IN GIRO PER CUBA

Arriva l’estate ed è ora di pensare alle vacanze! Ovviamente il primo pensiero va al mare e al relax completo. Quindi che dite di un viaggio di un de settimane in bus a scoprire le bellezza di un’isola nel limpido Mar dei Caraibi? Seguitemi vi porto a scoprire Cuba.

Il nostro viaggio a Cuba è stato organizzato un pò da casa e un pò in loco. Atterrando tardi a l’Havana e non conoscendo la zona abbiamo preferito prenotare prima della partenza la prima notte, così da essere più tranquilli. Quindi guida alla mano abbiamo telefonato ad una “Casa particular” e abbiamo prenotato per un paio di notti. Tutte le altre le abbiamo prenotate strada facendo.

L’itinerario era già stato deciso. Il dubbio era: macchina a noleggio o bus? Béh, se ancora non mi conoscete dovete sapere che sono un’amante dei mezzi pubblici, di tutti i tipi, quindi la decisione è stata presa molto rapidamente. Il bus ha vinto, anche perché i prezzi per noleggiare l’auto erano un pò cari per le nostre tasche. Ci sono due compagnie di trasporto: la Viazul (http://www.viazul.com) e la Transtur (http://conectando.visitcuba.it/). Siamo partiti dall’aeroporto di Linate con la Air France e dopo una decina di ore ed uno scalo a Parigi siamo atterrati a Cuba. Stanchissimi ci siamo fiondati su un taxi per raggiungere la casa di “Pepe y Rafaela” che ci avrebbero ospitati per un paio di giorni.

1. L’HAVANA

Il giorno seguente dopo una lunga dormita siamo andati alla scoperta della magica Havana. Ci siamo persi per le via dell’Habana Vieja, passeggiato lungo il Malecon, assaporato la storia in Plaza de la Revolucion e gustato una buona birra fresca in uno dei tanti locali del centro con una buona musica di sottofondo. E così è finito il nostro primo giorno a Cuba.

2.MATANZAS

Il secondo giorno prevedeva già uno spostamento. Siamo andati a visitare la vicina Matanzas, definita come l’Atene di Cuba. Siamo nel mari dei caraibi vuoi che un salto al mare non lo facciamo? E così dopo aver contrattato con un tassista ci siamo rilassati per qualche ora nella splendida Playa Coral. In serata siamo rientrati a l’Havana.

3. VIÑALES

Il terzo giorno ci siamo spostati nella verdeggiante Viñales. Un luogo meraviglioso dal quale non volevo più venire via. Abbiamo trascorso un paio di giorni accolti nella casa di “Pedrito y Esperanza” i proprietari che ci hanno fatto proprio sentire come a casa nostra. A Viñales abbiamo visitato grotte, fatto escursioni in bici e parlato con un campesino che ci ha spiegato come si producono i sigari. Per non farci mancare nulla con il motorino abbiamo raggiunto lo splendido Cayo Jutias.

4. TRINIDAD

Altro giorno, altro spostamento. Stavolta la città dei colori ci aspetta: Trinidad. Con le sue case colorate, le strade acciottolate e la gente che gioca a domino per strada è una vera e propria perla. Siamo a Cuba quindi non possiamo dimenticarci del ritmo che scorre per le vie della città. Le serate a Trinidad le abbiamo trascorse a la Casa de la Musica, un bar all’aperto dove ogni sera venivano organizzati dei concerti con musica tipica cubana. Inoltre abbiamo fatto anche tanto mare: un giorno lo abbiamo trascorso a Playa Ancon, la spiaggia cittadina, e un’altra volta abbiamo raggiungo Cayo Blanco in barca con una escursione organizzata. A Trinidad abbiamo alloggiato presso “Yadi y Dailin

4. CIENFUEGOS E SANTA CLARA

La tappa successiva del viaggio è stata Cienfuegos. Città piccola ma molto elegante. Qui abbiamo alloggiato da “Ibis y Pachi” i quali ci hanno aiutato anche ad organizzare la visita alla vicina Santa Clara dove abbiamo visitato il mausoleo del Che. Inoltre abbiamo partecipato ad un’altra escursione organizzata per visitare il verdissimo parco naturale di “El Nicho”.

5. CAYO SANTA MARIA

Non amiamo molto i posti troppo turistici ma siamo a Cuba e abbiamo trascorso una notte a Cayo Santa Maria presso l’hotel Sol Cayo Santa Maria. Nulla a che vedere con la Cuba vista fin’ora ma vi assicuro che la giornata di completo relax in spiaggia ha dato i suoi frutti.

6. RITORNO ALL’HAVANA

Il viaggio si avvia verso la conclusione ed è ora di tornare all’Havana. Rientriamo con un taxi perchè il bus prenotato non è passato. Poco male in un paio di ore raggiungiamo la nostra ultima casa particular al “Green House“. Ci perdiamo di nuovo nelle strade della capitale cubana e ci godiamo l’ultimo tramonto sul Malecon.

Categorie Viaggi che passioneTag , ,

2 pensieri riguardo “DUE SETTIMANE IN BUS IN GIRO PER CUBA

  1. Che bei viaggi avete fatto!! Anche Cuba mi attira molto e se mai dovessimo riuscire ad andare ti chiederò di sicuro qualche consiglio!
    P.s. anche io sono per i mezzi pubblici 🙂

    Mi piace

    1. Grazie Serena. Te la consiglio è davvero meravigliosa e i cubani sono persone davvero ospitali. Ti fanno proprio sentire a casa loro in tutti i sensi 😊. Consiglio? Quando vuoi. Amo parlare di viaggi 😍

      Mi piace

Rispondi a Arianna Zambotti Annulla risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close